Fandom

Metal Gear Wiki

Metal Gear Solid

39pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Comments2 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Metal Gear Solid
SLUS-00594-F-ALL.jpg
Sviluppatore Konami Computer Entertainment Japan
Designer Hideo Kojima (director)
Tomokazu Fukushima (setting design/research/justification)
Artista/i Yoji Shinkawa
Compositori Takanari Ishiyama
Gigi Meroni
Kazuki Muraoka
Lee Jeon Myung
Hiroyuki Togo
Maki Kirioka
Rika Muranaka
TAPPY
Piattaforma/e PlayStation, PlayStation Portable, PlayStation 3
Data/e di rilascio PlayStation
JP September 3, 1998
NA October 21, 1998
EU February 22, 1999
PS one Classics (PSP/PS3)
JP March 21, 2008
NA June 18, 2009
EU November 19, 2009
Genere/i Stealth, azione
Modalità Single-player
Media 2 CD-ROMs (PS1), download a pagamento (PSN)
Gioco precedente (rilasciato) Metal Gear 2: Solid Snake
Gioco successivo (rilasciato) Metal Gear Solid 2: Sons of Liberty
Gioco precedente (canonico) Metal Gear 2: Solid Snake
Gioco successivo (canonico) Metal Gear Solid 2: Sons of Liberty

Metal Gear Solid (メタルギアソリッド Metaru Gia Soriddo?, comunemente abbreviato in MGS o MGS1) è un gioco d'azione stealth diretto da Hideo Kojima. Il gioco è stato sviluppato da Konami Computer Entertainment Japan e pubblicato per la prima volta da Konami nel 1998 per la piattaforma Playstation.[1] È stato ben accolto dalla critica e commercialmente, vendendo oltre 6 milioni di copie ( diventando l'ottavo gioco più venduto per la Playstation),[2] e sagnando una media voti di 94 su 100 sul sito Metacritic.[3] È ampiamente considerato come uno dei più grandi e più importanti giochi di tutti i tempi,[4][5] ed è considerato come il gioco che ha reso il genere stealth popolare.[6] È il terzo titolo canonico rilasciato della serie Metal Gear, essendo un sequel di Metal Gear 2: Solid Snake.

Il successo commerciale di Metal Gear Solid ha spinto Konami a migliorare e rilasciare una riedizione del gioco per la Playstation e per Windows PC con il titolo Metal Gear Solid: Integral.[6] Fu poi rilasciato un remake per Nintendo GameCube dal titolo Metal Gear Solid: The Twin Snakes.[7]

TramaModifica

Cronologia Metal Gear
Metal Gear Solid 3: Snake Eater (1964)
Metal Gear Solid: Portable Ops (1970)
Metal Gear Solid: Peace Walker (1974)
Metal Gear Solid V: Ground Zeroes (1975)
Metal Gear Solid V: The Phantom Pain (1984)
Metal Gear (1995)
Metal Gear 2: Solid Snake (1999)
Metal Gear Solid (The Twin Snakes) (2005)
Metal Gear Solid 2: Sons of Liberty (2007/2009)
Metal Gear Solid 4: Guns of the Patriots (2014)
Metal Gear Rising: Revengeance (2018)


Durante una missione di addestramento nel febbraio 2005 sull'isola di Shadow Moses, al largo delle coste dell'Alaska contenente un impianto di armi nucleari, FOXHOUND e le forze speciali Next-Generation si ribellarono contro il governo degli Stati Uniti, sotto il comando di Liquid Snake. Il loro obiettivo era entrare in possesso del sistema d'arma avanzato Metal Gear REX, una gigantesca piattaforma robotiche di armi in grado di lanciare in modo indipendente una testata nucleare in qualsiasi bersaglio sulla faccia del pianeta. La loro richiesta era il corpo del più grande soldato che sia mai vissuto, Big Boss, che, attraverso la terapia genetica, potrebbero usare per creare un esercito di soldati finale.

Con la sicurezza di tutto il mondo in gioco, su richiesta del Segretario della Difesa, il colonnello Roy Campbell, l'ex comandante di FOXHOUND, richiama dal pensionamento Solid Snake per un'ultima operazione segreta in solitario per fermare Liquid.

Per un riepilogo completo della trama, guarda incidente di Shadow Moses.

Questo è l'unico gioco della serie Metal Gear che ha due finali alternativi, a seconda delle azioni del giocatore.

PersonaggiModifica

La maggior parte dei doppiatori sono stati accreditati sotto pseudonimo dato che non sapevano se il progetto era sostenuto dalla Screen Actors Guild. Gli unici che hanno usato i loro veri nomi erano David Hayter (Solid Snake), Doug Stone (Psycho Mantis), e Scott Dolph.

Personaggio Voce Giapponese Voce Inglese (pseudonimo tra parentesi) Voce Italiana
Solid Snake Akio Ōtsuka David Hayter (Sean Barker)[1] Alessandro Ricci
Liquid Snake / Master Miller Banjō Ginga Cam Clarke (James Flinders) Andrea Piovan
Meryl Silverburgh Kyoko Terase Debi Mae West (Mae Zalder) Ilaria D'Elia
Naomi Hunter Hiromi Tsuru Jennifer Hale (Carren Learning) Jessica Juffrè
Hal "Otacon" Emmerich Hideyuki Tanaka Christopher Randolph (Christopher Fritz) Massimo Marinoni
Roy Campbell Takeshi Aono Paul Eiding (Paul Otis) Angelo Cola
Mei Ling Houko Kuwashima Kim Mai Guest (Kim Nguyen) Laura Farina
Gray Fox Kaneto Shiozawa Greg Eagles (George Byrd) Massimo Marinoni
Nastasha Romanenko Eiko Yamada Renee Raudman (Renee Collette) Benedetta Ferraro
Revolver Ocelot Kōji Totani Patric Zimmerman (Patric Laine) Giancarlo Ciccone
Vulcan Raven Yukitoshi Hori Peter Lurie (Chuck Farley) Giancarlo Ciccone
Psycho Mantis Kazuyuki Sogabe Doug Stone Ciro Carraro
Sniper Wolf Naoko Nakamura Tasia Valenza (Julie Monroe) Luciana Izzi
Donald Anderson / Decoy Octopus Masaharu Satō Greg Eagles (George Byrd) Andrea Piovan
Kenneth Baker Yuzuru Fujimoto Allan Lurie (Bert Stewart) Luigi Chiapinni
Jim Houseman Tomohisa Asō William Bassett (Fredrick Bloggs) Luigi Chiapinni
Johnny Sasaki Naoki Imamura Dean Scofield (Dino Schofield) Luigi Chiapinni
Soldati Genoma Masaya Takatsuka,Naoki Imamura Doug Stone,Peter Lurie (Chuck Farley) Alessandro Ricci,Giancarlo Ciccone,Luigi Chiapinni
Soldato nemico Dean Scofield (Dino Schofield),Scott Dolph
Computer Naoko Nakamura Tasia Valenzia (Julie Monroe) Luciana Izzi
  • ^ Questo credito appare solo nella demo anticipata del gioco e nella parte posteriore di alcune versioni del manuale utente sotto Cast e Crediti nella versione europea. Hayter non ha utilizzato uno pseudonimo nei crediti di gioco.

TemaModifica

La genetica è il tema alla base di questo gioco, o l'idea di natura contro cultura. Nel finale, Liquid ha l'opportunità di uccidere Snake, ma il virus FOXDIE lo ferma. Dal momento che Liquid e Snake sono identici, è implicito che Snake finirà per essere ucciso anche lui dal FOXDIE. L'idea di geni si espande oltre l'albero genealogico con i soldati Genoma, in quanto, essendo geneticamente potenziati con il "gene soldato" di Big Boss, fanno anche loro parte dell' "eredità" di Big Boss.

Un altro tema è come l'ingegneria genetica può essere utilizzata in diversi modi e se tali utilizzi sono buoni o cattivi è solo una questione di opinioni personali.[8]

GameplayModifica

Snake dietro carro.jpg

Solid Snake mentre si nasconde da una guardia.

Nonostante il passaggio al 3D, Metal Gear Solid rimane simile a Metal Gear 2. Il giocatore deve muovere Solid Snake attraverso le aree di gioco senza essere scoperto.[9] La rilevazione farà scattare un allarme, che attira i nemici armati verso la sua posizione.[10] Per tornare ad un valore più basso di allerta, il giocatore deve nascondersi e non farsi individuare dal nemico fino a quando il timer raggiunge lo zero.[11]

Per rimanere inosservato, il giocatore deve utilizzare le capacità di Snake e l'ambiente, come ad esempio strisciare sotto oggetti, utilizzando scatole come copertura, abbassarsi o nascondersi dietro le pareti, e fare rumore per distrarre il nemico. Queste azioni sono effettuate in una visuale in terza persona, che cambia lentamente il suo angolo per dare al giocatore la miglior vista strategica possibile dell'area, e tramite un radar su schermo, che mostra il personale nemico ed il loro campo visivo.[12] Snake è armato con molti oggetti e gadget, come il visore termico ed una scatola di cartone da utilizzare come travestimento, così come numerose armi.[13] Questa enfasi sulla furtività promuove una forma meno violenta di gameplay, come scontri a fuoco contro un gran numero di nemici meglio armati, il quale scontro probabilmente porterà a gravi danni e spesso la morte per il protagonista, soprattutto nelle prime fasi del gioco quando il giocatore avrà a disposizione le armi meno potenti.[14]

Il gioco contiene scene che spiegano la progressione della trama e conversazioni radio (noto come il Codec), così come incontri con i boss. Per progredire, il giocatore deve scoprire le debolezze di questi nemici per sconfiggerli. È durante questi scontri che il giocatore utilizzerà più spesso le armi del gioco, che variano da pistole a fucili d'assalto, da lanciarazzi a granate. I controlli e le strategie di gioco sono anch'essi accessibili tramite il Codec, dove i suggerimenti vengono dati dal gruppo di supporto di Snake; ad esempio, il team di supporto può sgridare Snake per non salvare il sui progressi abbastanza spesso, o spiegare le mosse di combattimento che può effettuare in termini di quali tasti premere sul gamepad. Al completamento del gioco, viene fornito al giocatore un riepilogo statistico delle sue prestazioni e un nome in codice basato su di esso, in genere il nome di un animale.[15]

Novità introdotta in questo capitolo della serie Metal Gear è il VR Training, una modalità di formazione in cui il giocatore può far pratica delle tecniche di nascondiglio, utilizzo delle armi, e del muoversi furtivamente. In aggiunta al gameplay stealth, ci sono sequenze che comportano scontri a fuoco tra il giocatore e il nemico sia da una visuale in terza persona sia da una prospettiva in prima persona.[11]

SviluppoModifica

Hideo Kojima previde originariamente di rilasciare il terzo gioco di Metal Gear, Metal Gear 3, per la console 3DO Interactive Multiplayer nel 1994.[16] Durante la produzione della versione 3DO del suo gioco di avventura Policenauts, i concept art di Solid Snake, Meryl Silverburgh e della squadra FOXHOUND dell'illustratore Yoji Shinkawa vennero inclusi in Policenauts: Pilot Disk che precede il rilascio del gioco completo per 3DO nel 1995.[17] Tuttavia, a causa del calo di utilizzo della console 3DO, lo sviluppo del gioco è stato spostato verso la PlayStation subito dopo il rilascio di Policenauts per la 3DO.

Kojima decise di rinominare il gioco in Metal Gear Solid. Decise così poiché credeva che i primi due capitoli per MSX2 non erano ben noti al momento.[15] Secondo Kojima, il "Solid" nel titolo ha tre significati: un riferimento a Solid Snake, l'uso della grafica 3D nel gioco e la rivalità di Konami con Square.[18]

Lo sviluppo di Metal Gear Solid iniziò a metà 1995[19] con l'intento di creare il "miglior gioco per PlayStation di sempre."[20] Gli sviluppatori mirarono alla precisione e realismo rendendo il gioco divertente e teso. Nelle prime fasi di sviluppo, una squadra SWAT istruì gli sviluppatori con una dimostrazione di veicoli, armi ed esplosivi.[20] Kojima dichiarò che "se il giocatore non è indotto a credere che il mondo è reale, allora non c'è nessun motivo nel creare il gioco." Per raggiungere questo obiettivo, sono state fatti aggiustamenti per ogni singolo dettaglio, come ad esempio scrivania dal design unico.[21]

Kojima creò i personaggi di Metal Gear Solid, mentre modifiche e meccanica vennero fatte dal conceptual artist Shinkawa. I personaggi vennero completati da Shinkawa con disegni a matita e modelli in argilla.[22] I progettisti utilizzarono i blocchi Lego per creare i livelli del gioco.[23]

Kojima volle una maggiore interazione con gli oggetti e con l'ambiente, come ad esempio permettere al giocatore di nascondere corpi in un vano portaoggetti. Inoltre volle "un'intera orchestra proprio accanto al giocatore"; un sistema che modificasse la riproduzione dei brani invece di passare ad un'altra traccia pre-registrata. Sebbene queste caratteristiche non potessero essere utilizzate, vennero implementate successivamente in Metal Gear Solid 2: Sons of Liberty.[24]

Metal Gear Solid fu presentato al pubblico all'E3 nel 1997 con un breve video. Fu in seguito giocabile per la prima volta al Tokyo Game Show nel 1998 e ufficialmente rilasciato lo stesso anno in Giappone con una vasta campagna promozionale.[25][20] Pubblicità in televisivi e su riviste, campioni in-store e omaggi demo per un totale in costi promozionali di 8 milioni di dollari.[26]

All'avvicinarsi dell'uscita in Nord America, venne rilasciato uno dei primi spot sul gioco che raffigurava un soldato compiere una "rigorosa formazione", composta da azioni da scuola materna, per una missione che doveva essere top secret. Quando il soldato di scorta domandò se le prove erano troppo facili per il soldato, il comandante gli ricordò che lui lo stava preparando per una missione suicida. Lo spot termina infine con Snake che sembra venir ucciso dal carro armato di Vulcan Raven. La pagina Facebook di Metal Gear Solid, condividendo questo spot il 29 giugno 2012, sottolineò che, se la formazione di Snake fosse stata di simile a quella del soldato nel video, molto probabilmente non avrebbe mai potuto superare l'area di attracco di Shadow Moses.[27]

MusicaModifica

Articolo principale: Metal Gear Solid Original Game Soundtrack

La colonna sonora di Metal Gear Solid è stata composta da musicisti in-house della Konami, tra cui Kazuki Muraoka, che ha anche lavorato alla colonna sonora di Metal Gear. Il compositore e paroliere Rika Muranaka scrisse una canzone intitolata "The Best is Yet to Come" per terminare la sequenza dei crediti del gioco.[28] Il brano venne eseguito in irlandese da Aoife Ní Fhearraigh.[29] Il "main theme" è stato composto da TAPPY.[28]

La musica suonata durante il gioco ha un'atmosfera sintetica con maggiore ritmo con l'introduzione di strumenti a corda durante momenti di tensione. Una musica chiaramente cinematografica, con elementi orchestrali e corali più forti, viene utilizzata durante i filmati. La colonna sonora è stata rilasciato il 23 settembre 1998 sotto l'etichetta King Records.[30]

Storico versioniModifica

Versione originaleModifica

La versione inglese di Metal Gear Solid (tradotta da Jeremy Blaustein) contiene piccole modifiche fatte durante la localizzazione, come ad esempio livelli di difficoltà regolabili (tra cui il livello "Estremo" disponibile dopo aver completato il gioco, che aggiunge una visione estesa alle guardie e rimuove il radar Soliton, oltre ad altre modifiche), uno smoking come abito bonus per Snake, ed una "Demo Theater" per la visualizzazione di filmati e conversazioni Codec.

Le versioni del gioco doppiate in spagnolo, tedesco, francese e italiano furono rilasciate in tutta Europa in aggiunta alla versione inglese rilasciata in Nord America.

Fu rilasciato un pacchetto premio in Giappone e nelle regioni PAL. La versione giapponese conteneva una scatola speciale, il gioco con l'aggiunta della demo di Suidoken, una piastrina identificativa della FOXHOUND, una T-shirt, un foglio adesivo metallico per la memory card, la colonna sonora ''Metal Gear / Metal Gear 2: Solid Snake Music Collection'', ed un libro con la storia del gioco e svariati immagini.[31][32] Venne inoltre rilasciata una versione premium per gli azionisti di Konami. L'unica differenza tra questa e l'originale è che la scatola è d'oro e la copertina del libro con gli atrwork è diversa, tutto il resto rimane uguale. La versione PAL contiene il gioco con l'inserimento della demo di Silent Hill, la colonna sonora ''Metal Gear Solid Original Soundtrack'', una T-shirt, un doppio poster, una piastrina identificativa Metal Gear Solid / Konami, un foglio adesivo metallico per la memory card e sei cartoline. Il libro non è stato incluso in questa versione.[33]

Versione estesaModifica

IntegralModifica

Articolo principale: Metal Gear Solid: Integral

Metal Gear Solid: Integral è una versione ampliata di Metal Gear Solid uscita solo in Giappone nel 1999. Integral è essenzialmente una versione relocalizzata di Metal Gear Solid in base alla versione in lingua inglese. In Integral furono aggiunti i contenuti delle versioni internazionali di Metal Gear Solid che non erano presenti nella versione giapponese iniziale.

Il gioco è stato anche fornito con un disco aggiuntivo di missioni extra conosciuto come il disco VR, che è stato rilasciato come un gioco stand-alone a livello internazionale come Metal Gear Solid: VR Missions in Nord America e come Metal Gear Solid: Special Missions in Europa.

Integral è stato utilizzato come base per la versione PC di Metal Gear Solid.

The Twin SnakesModifica

Articolo principale: Metal Gear Solid: The Twin Snakes

Metal Gear Solid: The Twin Snakes è un remake di Metal Gear Solid del 2004 che è stato sviluppato da Silicon Knights e Konami. È stato rilasciato per Nintendo GameCube.

The Twin Snakes offre miglioramenti grafici rispetto alla versione originale, nuove scene scritte e dirette da Ryuhei Kitamura, e le funzioni di gioco originariamente introdotte in Metal Gear Solid 2: Sons of Liberty. Il gioco include anche una traduzione riveduta con voci ri-registrate con tutto il cast originale inglese. Hideo Kojima e Shigeru Miyamoto hanno supervisionato lo sviluppo del gioco.

Digital Graphic NovelModifica

Articolo principale: Metal Gear Solid: Digital Graphic Novel

Altri riedizioniModifica

La versione originale per PlayStation di Metal Gear Solid, così come Integral, è stata ristampata due volte: la prima sotto la gamma The Best e la seconda come titolo PSone Books. Allo stesso modo, le versioni nordamericane ed europee dell'originale Metal Gear Solid sono state ristampate rispettivamente sotto le gamme Greatest Hits e Platinum. Il gioco è incluso nella versione giapponese Metal Gear 20th Anniversary: Metal Gear Solid Collection (oltre ad una edizione standalone del 20° anniversario)[34] e nella nordamericana The Essential Collection.[35]

Una versione di Bleemcast! è stata fatta per il Sega Dreamcast e rilasciata nei primi anni 2000. Si tratta di una versione ad alta risoluzione di Metal Gear Solid originale e richiede che il giocatore possieda sia il disco Bleemcast! disco sia il gioco originale.[36]

Il gioco è stato ripubblicato nel PlayStation Network giapponese il 21 marzo 2008, nell'ambito dei classici PSOne.[37] È stato rilasciato nel Nord America nel PlayStation Network il 18 giugno 2009[38] e sulla rete europea di PlayStation il 19 novembre 2009.[39]

Metal Gear Solid non è stato incluso nella collezione Metal Gear Solid: HD Colletion sia per il suo gameplay che per la sua grafica datati. Tuttavia, piuttosto che creare solo una versione HD rimasterizzata del gioco originale, Kojima Productions previde di ri-immaginare la storia e il gameplay, in futuro, anche se questo non era nei loro immediati piani.[40]

Il 9 agosto, 2012, Konami Europe ha dichiarato che, in onore del 25 ° anniversario della serie Metal Gear, la versione PlayStation Network di Metal Gear Solid sarebbe stata venduta al prezzo di 4.99€ (3.99£) invece di 9,99€ (7.99£) per due settimane, a partire dal 8 agosto.[41][42]

Eventuale secondo remakeModifica

Nel dicembre 2011, UK Official PlayStation Magazine ebbe una mini intervista con Kojima. Egli affermò che "Ci sono un sacco di persone che vogliono un remake dell'originale, e come produttore voglio rispondere a quelle chiamate", seguito da "Ma come creatore non sono molto interessato a tornare indietro. Se dovessimo farlo, sarebbe un remake totale - l'unica cosa che sarebbe la stessa sarebbe la storia. Se ad un certo punto dovesse succedere rimarrei come produttore, ma dovrei star fuori dalla maggior parte della parte creativa".[43]

Aggiunse anche: "Stavo solo creando il gioco che avrei voluto fare. Guardando indietro, non c'è niente in particolare che vorrei correggere. Se si cambia qualcosa, si cambia il gioco - e voglio evitarlo. Se si porta il gameplay agli standard moderni, poi si perde un pò del gioco originale. Era un gioco fatto per un certo periodo - non solo la storia, ma i controlli e tutto quanto riflettevano l'era in cui è stato fatto il gioco ".[44]

Il 25 giugno 2013, Kojima dichiarò a Gamereactor che aveva come desiderio di rifare Metal Gear Solid con il motore grafico Fox Engine.[45]

Il 13 agosto 2014, Kojima dichiarò che avrebbe preso in considerazione lo sviluppo di un secondo remake di Metal Gear Solid. Sul suo canale di Twitch, affermò "personalmente, non gradisco moltoi remake. Ma sceglierei MGS1. Se proprio devo fare un remake, non vorrei fare un remake della serie, ma qualcosa di simile a quello che stanno facendo col "Il pianeta delle scimmie": Portare il meglio del passato al presente e farne qualcosa di nuovo".[46]

Durante il 2015 Taipei Game Show, Kojima ha dichiarato che vorrebbe vedere un remake di Metal Gear Solid con la base di Shadow Moses in versione open world.[47]

Riferimenti in altri giochiModifica

Oltre a sequel canonici del gioco, c'è almeno un gioco della serie che ha caratterizzato un riferimento non-storico ad esso.

In Metal Gear Solid V: Ground Zeroes, il logo di Metal Gear Solid è stato messo su una parete di legno nelle missioni Déjà Vu/Jamais Vu. Kazuhira Miller, quando parla degli Easter Eggs nel gioco, cita Otacon dicendo "Sei anche tu un Otaku?" e dice anche: "Se ce la faremo, te lo dirò."[48] La stessa missione Déjà Vu fa forti riferimenti a Metal Gear Solid in vari punti, a causa del 10 ° anniversario del rilascio del gioco.

Accoglienza della criticaModifica

Reviews
Pubblicazione Valutazione
Allgame 5/5
Edge 9/10
GameSpot 8.5/10
IGN 9.8/10
NGamer 9/10
Reviews multiple
Metacritic 94 out of 100 (based on 20 reviews)
GameRankings 93.75% (based on 28 reviews)

Metal Gear Solid fu un successo commerciale, vendendo oltre 6 milioni di copie in tutto il mondo.[2] Dopo il rilascio, è stato uno dei giochi più noleggiati, e in cima alle classifiche di vendita nel Regno Unito.

Il gioco è stato generalmente ben accolto dai media e da alcuni dei critici più importanti. Gli utenti e i critici di GamePro hanno dato un punteggio medio di 4,8 su 5 definendolo "la migliore offerta di questa stagione". Tuttavia, hanno criticato il frame rate, dicendo che "di tanto in tanto la grafica accattivante si blocca" e "particolarmente fastidioso sono casi in cui si ingrandisce con un binocolo o con il mirino", e anche le interruzioni "consigli dal tuo team", durante le prime parti del gioco, "è elencato nel manuale di istruzioni", definendolo un "fastidio". GameSpot ha anche criticato, dicendo "si interrompe inutilmente il gioco". Essi hanno inoltre criticato quanto sia facile per il giocatore evitare di essere visto e la sua lunghezza ridotta e lo ha chiamato "più un'opera d'arte che ... un gioco vero e proprio." Ulteriori critiche sono venute dal sito Adrenaline Vault, secondo cui il gioco ha "alcuni gravi ... difetti" che "lo hanno reso una delusione completa."

Ha ricevuto il premio Excellence Award for Interactive Art al Japan Media Arts Festival del 1998. NGamer ha dichiarato: "È come giocare ad blockbuster d'azione a grande budget, solo meglio." IGN ha detto che è venuto "più vicino alla perfezione di qualsiasi altro gioco nel genere d'azione per PlayStation" e ha definito "bello, avvincente e innovativo ... in ogni categoria immaginabile."

Metal Gear Solid è riconosciuto da alcuni come il primo gioco stealth 3D (in realtà Tenchu: Stealth Assassins è il primo in quanto rilasciato pochi mesi prima). L'idea del giocatore di essere disarmati e di dover evitare di essere visto dai nemici, piuttosto che combatterli, ha visto un ritorno di popolarità, ed è stato utilizzato in molti giochi da allora. A volte è anche acclamato come un film tanto quanto un gioco a causa dei filmati lunghi e la trama intricata. Entertainment Weekly ha detto che "ha aperto nuovi orizzonti con ... produzione in stile cinematografico ... e un gameplay orientato allo stealth, che ha incoraggiato ... il nascondersi in scatole e strisciare sul pavimento." GameTrailers ha detto che "ha inventato il genere di gioco stealth" e lo ha chiamato "accattivante, innovativo e grintoso". Il gioco è ampiamente considerato come uno dei migliori giochi PlayStation, ed è stato inserito in numerose liste di migliori giochi di tutti i tempi come da GameFAQs, dalla rivista giapponese Famitsu, Entertainment Weekly, Game Informer, GamePro, Electronic Gaming Monthly, e GameTrailers.

Nel 2002, i redattori di IGN lo hanno classificato come il miglior gioco per PlayStation mai creato. David Smith, scrittore per IGN, ha detto che solo la demo per il gioco aveva "più gioco [in essa] che nella maggior parte dei titoli esistenti". GLi hanno anche dato i premi "Best Ending" e premi "Best Villain". Nel 2005, collocandolo al 19° posto della lista "Top 100 Games", dissero che era "un gioco che sembrava veramente un film", che i combattimenti erano "unici e innovativi", e che era "il fondatore del genere stealth".

Altri mediaModifica

Guida strategicaModifica

MGSHandbook.jpg

Metal Gear Solid: Official Mission Handbook

La guida di strategica per il gioco, intitolata Metal Gear Solid: Official Mission Handbook, è stata pubblicata da Millennium Books nel 1998. Il libro è stato autorizzato da Konami, include una prefazione di Hideo Kojima e dispone di ulteriori informazioni sui vari personaggi e le attrezzature, come ad esempio Big Boss, Decoy Octopus, Sniper Wolf, Liquid Snake, Revolver Ocelot e gli strumenti di tortura di Ocelot. Dispone anche di interviste con alcuni membri del team di sviluppo, tra cui Kojima, una breve panoramica dei giochi precedenti, un riassunto della trama dei giochi MSX2, un grafico sulle relazione tra i personaggi, e una galleria d'immagini. Tuttavia, a causa degli sviluppi della storia nei giochi successivi, non è chiaro come molte di queste informazioni dovrebbe essere considerate canoniche. Il libro è stato scritto da David S. J. Hodgson, che ha continuato a scrivere molte guide ufficiale per la casa Prima.

RadiodrammaModifica

Guarda Metal Gear Solid (audio drama)

Un dramma radiofonico giapponese di Metal Gear Solid è stato prodotto poco dopo l'uscita del gioco originale per PlayStation. Diretto da Shuyo Murata e scritto da Motosada Mori, fu trasmessa, in 18 segmenti, dal 1998 al 1999 sul programma CLUB db di Konami. La serie è stata poi rilasciata su CD in due volumi. Ambientato dopo gli eventi del gioco per PlayStation, Snake, Meryl, Campbell e Mei Ling (tutti interpretati dai loro attori giapponesi originali) perseguono missioni in nazioni ostili del terzo mondo come FOXHOUND. Vengono introdotti personaggi originali, come ad esempio il sergente Allen Iishiba, un agente Delta Force che assiste Snake e Meryl; il colonnello Mark Cortez, un vecchio amico di Campbell che comanda le forze speciali di fantasia "Esterian"; e il capitano Sergei Ivanovich, un ex compagno di guerra di Revolver Ocelot dei suoi giorni da SVR.

FumettoModifica

Guarda Metal Gear Solid (comic series)

Nel settembre 2004, IDW Publications ha iniziato la pubblicazione di una serie di fumetti su 'Metal Gear Solid', scritti da Kris Oprisko e illustrati da Ashley Wood. Sono stati pubblicati 12 numeri che coprono interamente la trama del gioco.

RomanzoModifica

Raymond BensonModifica

Un romanzo basato su Metal Gear Solid originale è stato scritto da Raymond Benson e pubblicato da Del Rey. L'edizione tascabile americana è stata pubblicata il 27 maggio 2008,[49] con una edizione britannica rilasciata il 4 giugno 2008. Un podcast vicino al rilascio di Metal Gear Solid 4 ha anche rivelato che Hideo Kojima è stato direttamente coinvolto nella supervisione del lavoro scritto.

Nel romanzo, Snake sembra avere un carattere un pò più perverso, umoristico, e quasi sarcastico rispetto al gioco originale, per esempio risponde all'offerta di Naomi Hunter di una perquisizione con "Whoa! Quando comincio !?" e spesso utilizza frasi comiche prima di uccidere i Soldati Genoma. Inoltre, Snake sembra uccidere più spesso, come ad esempio uccidendo quasi ogni guardia all'eliporto, mentre in precedenza è stato dipinto come furtivo nell'avvicinarsi ai nemici, se possibile, piuttosto che combatterli, anche se Liquid implicita nel gioco originale, così come nel remake, che Snake potrebbe aver spazzato via la maggior parte degli uomini di Liquid, così come con un pò di gioia.[50][51]

Il romanzo fa luce sul misterioso progetto Les Enfants Terribles, indicando alcune delle persone coinvolte ed il luogo in cui è avvenuto. Esso fornisce inoltre ulteriori informazioni sulla morte del Maestro Miller e il vero sesso del Dr. Clark.[52]

Hitori NojimaModifica

Il 4 agosto 2015, è stato annunciato che Hitori Nojima, l'autore del romanzo di Metal Gear Solid: Peace Walker, stava scrivendo tre romanzi, di cui uno, intitolato Metal Gear Solid Substance I - Shadow Moses, che si basa sugli eventi di Metal Gear Solid. Il libro è lungo 544 pagine. È stato rilasciato il 25 agosto.[53][54]

EreditàModifica

La canzone del gruppo Eurodance Eiffel 65 "My Console", contenuta nel loro album Europop, rende omaggio a molti giochi per PlayStation, tra cui Metal Gear Solid.

Metal Gear Solid insieme a Metal Gear Solid 2 è stato inserito nella esposizione "The Art of Video Games" al Museo Smithsonian American Art dal 16 marzo al 30 settembre 2012.[55]

"Shadow Moses", una canzone dei Bring Me the Horizon contenuta nel loro album Sempiternal, è un riferimento alla location che porta lo stesso nome.[56]

GalleriaModifica

ConfezioniModifica

DemoModifica

LibriModifica

VideoModifica

MerchandiseModifica

Posters & wallpaperModifica

TrailersModifica

Voci correlateModifica

RiferimentiModifica

  1. Metal Gear Solid Tech Info/Credits - GameSpot
  2. 2,0 2,1 Metal Gear Solid 3 Exclusive For Sony. Gameplanet (2003-05-15).
  3. Metal Gear Solid for PlayStation Reviews. Metacritic. Retrieved on 2014-05-25.
  4. GT Countdown Video Game, Top Ten Best And Worst Games Of All Time | Video Clip
  5. The Top 10 Best / Greatest Video Games of All Time
  6. 6,0 6,1 Metal Gear Solid Integral Review - GameSpot
  7. Metal Gear Solid: The Twin Snakes - GameCube - IGN
  8. Hideo Kojima Speaks - IGN
  9. Metal Gear Solid - IGN
  10. Metal Gear Solid (PC) review - GameSpot
  11. 11,0 11,1 Metal Gear Solid instruction manual, Konami Computer Entertainment Japan (1998).
  12. Metal Gear Solid Strategy Guide - GameSpot
  13. Metal Gear Solid – Overview
  14. Metal Gear Solid PC – Instructional Manual
  15. 15,0 15,1 Metal Gear Solid: Official Mission Handbook, Millennium Books (1998).
  16. KOJIMA PRODUCTIONS - HIDECHAN RADIO - Episode 148
  17. Konami. Policenauts Pilot Disk. 3DO Interactive Multiplayer. (in Japanese).
  18. Hideo Kojima: Game Guru, Movie Maniac. Games Today. Retrieved on 2007-07-07.
  19. Metal Gear Solid Comes to the Nintendo 64 - GameSpot
  20. 20,0 20,1 20,2 Metal Gear Solid Casts Its Spell. GameSpot.
  21. More News From Metal Gear Solid Creator - IGN
  22. The Art of Design: MGS2 & Z.O.E.. IGN.
  23. Hideo Kojima talks life, influences at USC presentation. Engadget.
  24. E3: Hideo Kojima Interview - IGN
  25. The Metal Gear Timeline
  26. Metal Gear Gears Up. GameSpot (1998-10-16). Retrieved on 2014-05-25.
  27. http://www.facebook.com/mgs/posts/407644582604140
  28. 28,0 28,1 Metal Gear Solid Game Credits
  29. Collaborations | Aoife Ní Fhearraigh
  30. Metal Gear Solid Original Game Soundtrack
  31. Metal Gear Solid Premium Package
  32. Metal Gear Solid Premium Package
  33. Metal Gear Solid Limited Edition Premium Package Scans
  34. http://www.konami-asia.com/products/en/gs_mg_20th_mg_solid_collection_ps2/index.html
  35. Metal Gear Solid: The Essential Collection - PlayStation 2 - IGN
  36. Bleem!cast Scans
  37. http://www.jp.playstation.com/software/title/jp0101npjj00145_000000000000000001.html
  38. https://store.playstation.com/#!/en-us/games/metal-gear-solid-(ps3-psp)/cid=UP9000-NPUJ00594_00-0000000000000001?emcid=ps-se-717&utm_medium=Paid_Search_{ps}&utm_campaign=Playstation&utm_source=Google&utm_term=ps-se-717&utm_content=Brand
  39. https://store.playstation.com/#!/en-gb/games/metal-gear-solid/cid=EP0101-NPEF00036_00-GMETALGEAR000001
  40. Konami wants to "re-imagine" MGS in HD. Eurogamer. Retrieved on 2011-06-10.
  41. http://www.konami-europe.net/MG25th/it/25th-anniversary-sale/
  42. http://www.konami-europe.net/MG25th/en/25th-anniversary-sale/
  43. Hideo Kojima Addresses Calls for a Metal Gear Solid Remake. Game Kudos. Retrieved on 2011-12-26.
  44. Hideo Kojima Wouldn’t Change a Thing About Metal Gear Solid. PlayStation LifeStyle. Retrieved on 2011-12-26.
  45. The Mysterious Mr. Kojima - Gamerector UK - Metal Gear Solid V: The Phantom Pain
  46. Gamescom 2014: Kojima Still Interested in Metal Gear Solid Remake. IGN. Retrieved on 2014-08-14.
  47. Kojima Would Like an Open World Current-Gen Remake of Metal Gear Solid, But No One Wants to Make it
  48. http://i.imgur.com/HNRbhGZ.jpg
  49. ISBN 0345503287
  50. Metal Gear Solid, Konami Computer Entertainment Japan (1998).
    Solid Snake: I don't want that kind of world! // Liquid Snake: Ha! You lie! So why are you here then? Why do you continue to follow your orders while your superiors betray you? Why did you come here? // Solid Snake: ...... // Liquid Snake: Well... I'll tell you then. You enjoy all the killing, that's why. // Solid Snake: What! // Liquid Snake: Are you denying it? Haven't you already killed most of my comrades? // Solid Snake: That was... // Liquid Snake: I watched your face when you did it. It was filled with the joy of battle. [...] That’s right... The Genome Soldiers that you’ve [Solid Snake] been killing are our brothers, with the same genes as ours.
  51. Metal Gear Solid: The Twin Snakes, Konami Computer Entertainment Japan (2004).
    Solid Snake: I don't want that kind of world! // Liquid Snake: Ha! You lie! So why are you here then? Why do you continue to follow your orders while your superiors betray you? Why did you come here? // Solid Snake: ...... // Liquid Snake: Well... I'll tell you then. You enjoy all the killing, that's why. // Solid Snake: What! // Liquid Snake: Are you denying it? Haven't you already killed most of my men? // Solid Snake: That was... // (red-toned flashback to Snake killing a Genome soldier) // Liquid Snake: I saw the look on your face. It was filled with such vitality. [...] That’s right... The Genome Soldiers that you’ve [Solid Snake] been killing left and right are our brothers, with the same genes as ours.
  52. Metal Gear Solid 4 Afterthoughs with Ryan Payton - 1UP.com
  53. http://www.metalgearinformer.com/?p=21057
  54. http://www.amazon.co.jp/dp/4041032288/ref=cm_sw_r_tw_dp_HsJUvb0GGNT90
  55. The Art of Video Games
  56. Bring Me The Horizon ● Interviews ● exclaim.ca

Link esterniModifica

Giochi della saga di Metal Gear
Saga di Metal Gear
Metal GearMetal Gear 2: Solid SnakeMetal Gear Solid
Metal Gear Solid 2: Sons of LibertyMetal Gear Solid 3: Snake Eater
Metal Gear Solid 4: Guns of the PatriotsMetal Gear Solid: Peace Walker
Metal Gear Solid V: Ground ZeroesMetal Gear Solid V: The Phantom Pain
Giochi Spinoff
Metal Gear: Ghost BabelMetal Gear AcidMetal Gear Acid 2
Metal Gear Solid: Portable OpsMetal Gear Rising: Revengeance
Aggiornamenti, remake e collezioni
Metal Gear Solid: IntegralMetal Gear Solid 2: SubstanceMetal Gear Solid: The Twin Snakes
Metal Gear Solid 3: SubsistenceMetal Gear 20th Anniversary: Metal Gear Solid Collection
Metal Gear Solid: The Essential Collection
Metal Gear Solid: HD CollectionMetal Gear Solid: Snake Eater 3DMetal Gear Solid: The Legacy CollectionMetal Gear Solid V: The Definitive Experience
Giochi e materiale vari
The Document of Metal Gear Solid 2Metal Gear Solid: Portable Ops PlusMetal Gear Online
Metal Gear Solid 4 DatabaseMetal Gear ArcadeMetal Gear Online 3
Giochi per Mobile phones
Metal Gear Solid MobileMetal Gear Acid MobileMetal Gear Solid TouchMetal Gear Solid: Social Ops
Prototipi
Metal Gear Solid: RisingMetal Gear Solid: Snake Eater 3D - The Naked Sample
Adattamenti
Drama CDGraphic Novels (UMD versionDVD Video version)
Romanzi (Metal Gear (Worlds of Power)Metal Gear (Konami Gamebook)Metal Gear Solid
Sons of LibertyGuns of the PatriotsPeace Walker)
Giochi non diretti da Hideo Kojima
Metal Gear (NES)Snake's RevengeMetal Gear Survive
Personaggi di Metal Gear Solid
Solid SnakeMeryl SilverburghHal Emmerich
Roy CampbellNaomi HunterMei LingNastasha RomanenkoMaster Miller
Liquid SnakeRevolver OcelotPsycho MantisSniper WolfDecoy OctopusVulcan Raven
Donald AndersonKenneth BakerJohnny SasakiJim Houseman
Cyborg NinjaSergei GurlukovichBig Boss George Sears - Presidente USA

Inoltre su Fandom

Wiki a caso